Chi sono

Salve,

sono Riccardo Prisciano, autore del libro “Nazislamismo” (Ed. Solfanelli), la cui presentazione è stata curata da Magdi C. Allam.

Ho prestato servizio come Volontario nell’Esercito Italiano in gloriose Brigate quali la Brigata Alpina “Julia” e la Brigata Paracadutisti “Folgore”, per poi transitare nell’Arma dei Carabinieri ove ho raggiunto il grado di Maresciallo.

Oggi sono un Maresciallo dei Carabinieri in congedo, proprio a causa del mio libro “Nazislamismo”: per due anni (2015-2017) ho subito tutta una serie di ingiustizie e vessazioni da parte del Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri.

Ho subito tre procedimenti disciplinari di rigore, svariate denunce presso la Procura Militare (procedimenti terminati tutti con archiviazione od assoluzione), trasferimenti ad 800km dalla mia famiglia, visite psicologiche e psichiatriche alle quali ovviamente sono risultato perfettamente idoneo al servizio militare: non contento di tutte queste angherie fattemi subire, il Comando Generale dell’Arma mi ha posto in congedo “per non meritevolezza” proprio a causa delle mie idee politiche sovraniste, patriottiche, anti-Islam, anti-aborto, contrarie alla pratica dell’utero in affitto ed alle adozioni di bambini a coppie omosessuali. Tra le accuse, anche quella di aver commentato in maniera troppo “ironica” sulla mia pagina Facebook  le scelte politiche del Presidente della Camera Laura Boldrini, dell’allora Ministro dell’Interno Angelino Alfano, dell’allora Premier Matteo Renzi, nonché dell’ex Capo dello Stato Giorgio Napolitano.

Nel luglio 2016, l’Onorevole Walter Rizzetto (Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale) presentava un’ INTERROGAZIONE PARLAMENTARE A RISPOSTA IN COMMISSIONE , al fine di far luce sulla mia vicenda. Nessuno ha mai risposto a quell’interrogazione, ma sono stato punito in un altro procedimento disciplinare (per un totale di 3 procedimenti disciplinari e 23 giorni di consegna di rigore) ed anzi, qualche mese dopo, il Comando Generale dell’Arma mi notificava il congedo.

Attualmente, è in piedi un ricorso dinanzi al T.A.R. di Roma che, già per due volte, ha censurato i comportamenti dell’Amministrazione ma, ciononostante, continuo a non lavorare ed a non percepire stipendio alcuno.

L’amore per la politica sboccia sin da giovanissimo: a 15 anni venivo eletto quale Presidente del Circolo “Sergio Ramelli” di Azione Giovani di Avetrana (TA), la mia città d’origine.

Fa specie pensare che, con una così spiccata propensione per la politica attiva fin dalla tenera età, solo nel 2015 -dopo svariati anni al servizio della Patria nelle Forze Armate- l’Arma dei Carabinieri abbia deciso che le mie idee fossero da punire, addirittura con il congedo.

Oggi, sono Consigliere Comunale e Capogruppo Consigliare per “Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale” a Tarcento (UD).

In Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale rivesto il ruolo di Presidente del Circolo della Val Torre intitolato a Jan Palach, circolo che comprende tesserati residenti nei 9 Comuni della zona pedemontana friulana.

Fermo sostenitore dello IUS SANGUINIS, quale elemento necessario di coesione sociale e culturale, sono stato il primo politico del Friuli Venezia Giulia a raccogliere firme per poter presentare una petizione contro la proposta di legge per la cittadinanza italiana agli immigrati denominata “IUS SOLI TEMPERATO – IUS CULTURAE”.

Sono stato eletto quale Delegato per la Provincia di Udine al Congresso Nazionale di Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale, svoltosi a Trieste il 2-3 dicembre 2017, durante il quale ho confermato la mia stima e la mia fiducia nei confronti di Giorgia Meloni, eletta per acclamazione alla guida del partito che, da quel momento, si chiamerà soltanto “Fratelli d’Italia”.

Collaboro anche con IlGiornaleOFF per la promozione in tutta la Penisola di luoghi, artisti e personaggi friulani un pò “controcorrente”.

Sono membro del Consiglio Direttivo dell’associazione culturale e di promozione sociale “Forum Julii Project” e Segretario del Comitato “Per Udine… Voci fuori dal coro”.

Principalmente, la mia azione politica -in particolare riguardo al Welfare- sposa il brocardo “PRIMA GLI ITALIANI”.

Ho conseguito la Laurea Triennale in Scienze Giuridiche della Sicurezza presso l’Università di Roma Tor-Vergata con tesi in Diritto dei Culti, intitolata “Multiculturalismo ed Islam: problemi e soluzioni”, riportando il punteggio finale di 102/110.

Successivamente, presso l’Università di Roma “Niccolò Cusano”, ho conseguito il Master di I Liv. in “Studi Internazionali”.

Infine, ho terminato il mio percorso accademico presso la medesima Università con il conseguimento della Laurea Magistrale in Giurisprudenza, con tesi in Diritto Medievale e Moderno dal titolo “I liberi Comuni all’interno del Parlamento Friulano”, riportando la valutazione di 100/110.

 

Ecco alcuni articoli che parlano della mia storia: